Parla Hossein Ensan: “Mi manca da morire il poker live”

Di lui ci ricordiamo soprattutto per l’impresa messa a segno poco più di un anno fa alle World Series of Poker. E ce ne ricordiamo soprattutto perché ci ha dato un grande dolore, visto che è stato capace di portare a casa il braccialetto nel Main Event dopo aver sconfitto in heads up il nostro Dario Sammartino. Ma alla fine il giocatore tedesco, grande veterano degli eventi live, si è fatto apprezzare per sportività e solidità al tavolo.


Bufera sulle WSOP, i giocatori concordano: “C’è già un campione del Main Event”

L’annuncio è stato dato alcuni giorni fa e non poteva non far discutere. A darlo è stato Ty Stewart, il direttore esecutivo delle World Series of Poker, che ha preso la parola per rendere nota la decisione stabilita dal direttivo della più grande organizzazione di poker live al mondo. Nell’ultimo mese di questo disastrato 2020 si giocherà quello che è stato ribattezzato il vero Main Event. Si farà la spola tra Rozvadov e Las Vegas prima di stabilire il vincitore di questo strano evento.


Nasce Hustler Casino Live: il poker torna a fare rima con spettacolo

Per tanto, anzi troppo tempo il poker live è stato lontano dalle scene internazionali dal punto di vista dell’intrattenimento. Sembra essere passata un’eternità da quando i più importanti tavoli, dei tornei piuttosto che di cash game, erano trasmessi in forma televisiva con eventi che erano collegati in forma collaterale. Soprattutto in Italia, dove sembra che la crociata ai danni del gioco in generale abbia portato frutti solo in tale direzione.


Torna il WPT: un super evento a fine dicembre nel New Jersey

Il recente successo ottenuto dalla prima storica edizione online dello European Poker Tour potrebbe aver dato la scossa a tutto il movimento pokeristico internazionale. Nonostante sia stata un’altra dimostrazione di quanto continui a “tirare” il poker online, c’è quasi la sensazione che le più importanti organizzazioni su scala mondiale vogliano reagire. E soprattutto vogliano cavalcare l’onda data da questa voglia di poker che si respira da tutte le parti.


L’Aria di Las Vegas riapre i battenti: tre tornei a inizio dicembre

Gli Stati Uniti sono ancora ben lontani dall’aver vinto la propria battaglia contro il Covid-19. È stata e continua a essere una sfida estenuante per tutta la nazione, che è stata costretta a chiudere per diverse settimane buona parte delle proprie attività commerciali e finanziarie. Tra questi non potevano non esserci i casinò e le poker room, che hanno avvertito in maniera pesante la crisi causata dallo stop alle attività per diversi mesi.


Phil Ivey è tornato: “Sento di nuovo il fuoco dentro”

Phil Ivey sembra essere tornato a pieno regime nel giro che conta del poker internazionale. Quello che si sta per concludere è stato un anno durissimo, forse il più duro per tutto il movimento, costretto a non ritrovarsi live nei tornei più importanti al mondo. In ogni caso, nonostante il periodo molto negativo, Phil sembra essersi ripreso in termini psicologici. E lo ha raccontato a un suo illustre collega, Barry Greenstein.


Aussie Millions, annunciato il rinvio a data da destinarsi

Che il 2020 non fosse esattamente un grande anno per il poker live, ce ne siamo accorti in maniera abbastanza chiara in questi lunghi mesi di astinenza forzata dai tavoli verdi. L’esplosione della pandemia di Covid-19 ha costretto tutti i giocatori a restare a casa, o comunque ad annullare tutti gli impegni di questo anno disgraziato. La maggior parte dei più grandi tornei in programma da febbraio fino a oggi, sono stati annullati o comunque rinviati al prossimo anno.


Nicklas Bendtner e la passione per il poker: “In carriera ho perso 6 milioni di sterline”

Quando parliamo di Nicklas Bendtner, ci riferiamo sempre a un personaggio particolarmente bizzarro e colorito. Del resto, in una carriera da calciatore in cui è sceso in campo per ben quindici anni e ha cambiato diverse maglie, tra le quali spiccano quelle di Juventus e Arsenal, il centravanti danese non è quasi mai riuscito a segnalarsi per qualcosa di positivo sul rettangolo di gioco. Decisamente più vivace la sua vita fuori dal campo, dove si è spesso fatto notare e non sempre con atteggiamenti educativi.


Mike Postle non ci sta: contrattacco con richiesta di 330 milioni!

Non sembra riuscire a chiudersi uno dei casi giudiziari più importanti e scabrosi della storia recente del poker. Stiamo parlando della diatriba che vede come protagonista principale Mike Postle. Il giocatore occasionale di cash game ha messo a segno una partita molto vicina alla perfezione, al tavolo della Stones Gambling Hall di Sacramento. Sappiamo già tutto per filo e per segno su come sono andate le cose, fin dai primi tentativi di far notare l’imbroglio di Postle.

"Durrrr ma che fine hai fatto?" Daniel Cates torna alla carica su Twitter!

La "Durrrr Challenge" si arricchisce di un nuovo capitolo, come se non ne fossero stati scritti abbastanza da quel lontano 2010 in cui Tom Dwan e Daniel Cates decisero di metterla in piedi.


E' dolce la domenica per 'Superpippo91': vince uno 'SPIN & WIN' con moltiplicatore 100 e conquista €700 in pochi minuti di gioco!

E' stata una domenica super-fortunata ai tavoli di PlanetWin365 per il giocatore 'Superpippo91', che ha trasformato in pochi minuti 10€ in 700 euro.


Antonio Esfandiari pizzicato al Bycicle Casino di Los Angeles: gioca come un 'fish' e viene distrutto dal dilettante Francisco!

Il momento più alto della sua carriera lo raggiunse nel 2012, quando vinse la prima edizione del Big One for One Drop, super-evento da un milione di dollari di buy-in.


Dan Bilzerian confessa: "Sono andato rotto con l'online, ma poi un giorno al Bellagio..."

Donne, lusso, sfarzo, jet privati e mazzette da 100 dollari che svolazzano per l'appartamento, tra una collezione di armi e l'altra. Dan Bilzerian, che non scopriamo certo oggi, è uno dei personaggi più controversi del poker mondiale.


Cash game online high stakes: a settembre sorridono Timofey Kuznetsov e Viktor Blom, vicino ai 300.000$ di perdita invece Mikael 'ChaoRen' Thuritz!

Non è stato il più vincente del mese di settembre, però sicuramente ha giocato in modo focused e i risultati si sono visti.


Ritorno al passato? Trickett ha organizzato una partita online high stakes con Viktor Blom, Leon Tsoukernik, Tony G & co. Interessati Ivey e Dwan...

C'era una volta il cash game online high stakes dei piatti milionari, quando ancora non si sapeva chi si celasse dietro il fenomenale 'Isildur1'.


Cash game online high stakes – agosto: vola 'BERRI SWEET', può esultare anche Sami 'Lrslzk' Kelopuro! Mese difficile invece per Viktor Blom e Bill Perkins...

In molti probabilmente hanno dato spazio alle vacanze e a un distacco totale dal pc, ma qualcuno a grindare è comunque rimasto.


Bertie 'bigstealer' Bayley: “Non mi piace il poker, gioco solo per poter finanziare il mio stile di vita...”

In una recente intervista ha dichiarato che “il poker non lo diverte”, eppure gioca e continua a farlo perché è un lavoro che gli permette un'indipendenza economica senza eguali.


Strategy tips: giocare contro un loose-aggressive

La scorsa volta abbiamo approfondito alcuni aspetti che contraddistingono i giocatori loose-passive, stavolta andremo ad analizzare qualcosa di molto simile e allo stesso tempo opposto alla tipologia già affrontata.

4 CONSIGLI PER MIGLIORARE IL GIOCO SUL RIVER

Quando ci si trova sul River, ogni decisione può avere un impatto molto importante sul proprio win rate. Il costo di ogni errore è quindi più grande ed è molto importante commetterne il minor numero possibile. Ecco qualche consiglio per migliorare il proprio gioco su questa strada.


SPOT: UN TOP SET DA UNDER THE GUN

In questa mano di NL10 Hero ha la fortuna di centrare un top set con la sua mano premium. Segui i suoi thinking process e scopri come ha deciso di gestire questa forte combinazione fuori posizione.


CONSIGLI PER LE PRIME FASI DI UN TORNEO

Le prime fasi di un torneo possono a volte sembrare lente, ma è in queste fasi che si costruisce un buon torneo. Ecco qualche consiglio pratico su come affrontarle.


TROVA L’ERRORE: UNA 3BARREL CON J-J

In questa mano di NL25 Hero ha commesso un errore. Riesci a riconoscerlo? Leggi il suo thinking process e cerca di individuarlo. Alla fine dell’articolo troverai la soluzione.


QUIZ: CHECK FUORI POSIZIONE

Il gioco fuori posizione è sempre più complesso e talvolta è necessario apportare modifiche alla propria strategia standard. Contro quale avversario si finirà di solito con l’effettuare check più spesso fuori posizione?


3 BUONI MOTIVI PER AUMENTARE LA FREQUENZA DI 3BET

Le 3bet Prelfop sono una parte fondamentale di ogni strategia nel Texas Hold’em, ma sono molti i giocatori che ancora oggi non ne effettuano abbastanza. Ecco 3 buone ragioni per aumentarne la frequenza.


SPOT: UN RAISE SUBITO AL RIVER CON UNA COPPIA D’ASSI

In questa mano di NL25 Hero deve fronteggiare una decisione difficle sul River. Segui il suo thinking process strada per strada e scopri se ti trovi concorde con i suoi ragionamenti.


3 CONSIGLI PER GESTIRE AL MEGLIO LE OVERPAIRS

Nel Texas Hold’em è sempre un piacere avere un’overpair, ma ciò non significa che sia difficile commettere errori. Ecco 3 pratici consigli per miglirare il proprio gioco con queste mani di valore.


TROVA L’ERRORE: UN POT MULTI-WAY CON AQ

In questa mano di NL25 Hero ha commesso un errore. Riesci a riconoscerlo? Leggi il suo thinking process e cerca di individuarlo. Alla fine dell’articolo troverai la soluzione.

STU UNGAR: GENIO E SREGOLATEZZA

Prima ancora che il Poker scoppiasse come fenomeno a livello mondiale, già vi erano giocatori considerati una leggenda. Tra questi spicca senza dubbio Stu Ungar.


VIKTOR BLOM: UNA CARRIERA SEMPRE AL LIMITE

Viktor Blom è senza dubbio uno dei giocatori più rappresentativi del Poker moderno. La sua grande riservatezza è risaputa, ma di recente si sono scoperti molti retroscena sulla sua ascesa verso il successo. Cerchiamo di ripercorrerli.


STORIE DI POKER: LA SFIDA TRA ANDY BEAL E LA “CORPORATION”

Andy Beal è tornato alla ribalta in tempi recenti per essere uno degli uomini più fidati del controverso Donald Trump, ma non tutti sanno che a metà degli anni 2000 riuscì a mettere in ginocchio l’elite del Poker (o quasi).

Wallpaper download

Seguici